Abbattere la tassa del servizio idrico inquinando meno: si può!

Abbattere la tassa del servizio idrico inquinando meno: si può!

L'Amministrazione Comunale, per via degli ormai ridottissimi trasferimenti di somme da parte dello Stato e della Regione Siciliana, già dall'anno 2012, ha determinato l'aumento del 20% della cartella relativa al costo del servizio idrico. Ma nei prossimi giorni, proprio per far riassorbire non solo il rincaro del 20% già detto, ma la complessiva tassa sul servizio idrico a carico dei contribuenti, sarà deliberata dalla Giunta Comunale un'iniziativa mirante al raggiungimento di questo obiettivo. Ma esaminiamo, brevemente, le componenti del costo del servizio e dell'approvvigionamento idrico familiare.
Quest'ultimo, oggi, è determinato dalla sommatoria della tassa comunale annuale e dall'acquisto settimanale di cassette di acqua imbottigliata, che, in molti casi, si suddivide, poi, in acqua di base, per cucinare, e in acqua di più elevata qualità, per bere.
Il solo acquisto d'acqua imbottigliata, annualmente, a seconda della composizione familiare, incide sui bilanci familiari da 250 a 500 euro all'anno, costi, che da soli, già superano abbondantemente il tributo comunale.
In cosa consiste, dunque, l'iniziativa della Giunta volta al risparmio e al rispetto dell'ambiente?
E' presto detto: consiste nell'installazione di un erogatore di acqua di qualità, controllata e certificata, sia liscia che gassata, e anche refrigerata. L'acqua potrà essere prelevata, gratuitamente, per mezzo di apposita tessera magnetica, nella quale sarà annotato, inoltre, il quantitativo settimanale familiare concesso dall'Ente, calcolato, con criterio proporzionale, in relazione al numero dei componenti il nucleo familiare.
Avranno diritto alle tessere tutti i contribuenti in regola con il pagamento del penultimo canone del servizio idrico comunale inviato dall'Ente ( es.: ad oggi, ha diritto chi ha pagato la cartella relativa all'anno 2011).
Ecco i vantaggi:
1)Dimezzamento del costo del servizio idrico complessivo a carico dei contribuenti;
2)Drastica riduzione del volume di rifiuti derivante dall’utilizzo di acqua minerale in bottiglie di plastica.
3)Rispetto dell'ambiente: per smaltire circa 25 bottiglie da 1,5 litri, si consumano 2 Kg di petrolio, 17,5 litri d’acqua e si producono nell’atmosfera 2,3 Kg di anidride carbonica.

Valutazione Articolo

Punteggio Medio: (Ancora Nessun Voto)

Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.

Ultimi Atti

Determina n.28 del 13/05/2020 13.05.2020 (Polizia Municipale / Provvedimenti Anno 2020)
Determina n.27 del 13/05/2020 13.05.2020 (Polizia Municipale / Provvedimenti Anno 2020)
Determina n.25 del 27/04/2020 27.04.2020 (Polizia Municipale / Provvedimenti Anno 2020)

Informative sui singoli Servizi

Consiglio Comunale

Attività Consiglio e Commissioni Consiliari L.R. Sicilia 11/2015

Atti Amministrativi per estratto

Ultime news

· Consiglio Comunale online Seduta del 3 Maggio 2020
[ 0 commenti - 751 letture ]

· Comunicazione Urgente
[ 0 commenti - 2130 letture ]

· Orario apertura e chiusura Cimitero
[ 0 commenti - 1813 letture ]

· Servizio di Guardia Medica e 118 Avviso alla cittadinanza
[ 0 commenti - 1139 letture ]

· Mercatini di Natale
[ 0 commenti - 1352 letture ]

Nodo: Portale del Comune Ultimo inserimento News; 14:31:56 02/05/2020
[ Privacy - Note Legali - Accessibilita' - Credits - Mappa del Sito - Elenco Siti Tematici - Cookie]
qr-code

Comune di Mirabella Imbaccari
Piazza Vespri 1 Mirabella Imbaccari (CT)
Tel:0933990011 Fax:0933990048
Responsabile Pubblicazione:Dott.ssa Cafà Maria Cristina Email:protocollogenerale@pec.comune.mirabellaimbaccari.ct.it
P.I.:01110350871 C.F.:82001750874